Pappardelle al caffè: un insolito binomio che si accompagna a funghi e code di gamberi per dare vita ad una pietanza dai sapori raffinati

Pappardelle al caffè con gamberi, funghi e rucola: una ricetta abbastanza facile e veloce per stupire i tuoi ospiti

Cosa serve per preparare le pappardelle al caffè

1 foglia alloro

50 gr. burro

3 gr. caffe‘ macinato

15 gr. caffè solubile in polvere

40 gr. funghi porcini secchi

n. 8 code di gamberi

n. 4 gamberoni

olio extravergine d’oliva q.b.

pepe bianco q.b.

20 gr. rucola

sale q.b.

n. 1 scalogno

400 gr. farina semola rimacinata di grano duro

n. 3 uova

Come si preparano le pappardelle al caffè

Prima di tutto far sciogliere il caffè solubile in 50 ml circa d’acqua e subito dopo impastare per circa 15 minuti la farina con le uova, il caffè solubile e il caffè in polvere. Una volta creato un impasto omogeneo, stendere con l’aiuto di un matterello la pasta mantenendo uno spessore di 1/2 mm da tagliare in strisce di circa 6 mm di larghezza e 30 cm di lunghezza.

Preparate le pappardelle al caffè, portare a ebollizione in un pentolino con circa 150 ml d’acqua i funghi porcini e cuocere per circa 10 minuti. Sminuzzare finemente lo scalogna, soffriggere in padella con 2 cucchiai d’acqua, 2 d’olio e l’alloro, aggiungere i funghi insieme alla loro acqua filtrata e cuocere per 10 minuti. A questo punto unire i gamberoni puliti (senza filamento, con le teste schiacciate ma non frantumate e le code) e cuocere per 5 minuti; aggiungere infine il burro e addensare.

In ultimo cuocere le pappardelle per pochi minuti (circa 3-4) in acqua bollente salata e far saltare in padella con il sugo per amalgamare. Aggiungere infine a crudo la rucola sminuzzata.