Mal di primavera: un malessere fisico ed emotivo che ci colpisce a ridosso del cambio di stagione, ma che possiamo combattere. Scopriamo insieme come.

Mal di primavera, di cosa si tratta esattamente? Apatia, sonnolenza, malinconia, difficoltà di concentrazione e astenia sono i principali sintomi di un malessere che colpisce moltissime persone nel cambio di stagione.

Le cause scatenanti sono da attribuire alle variazioni delle ore di luce e delle temperature che influiscono sull’organismo causando appunto stanchezza fisica e mentale, mancanza di concentrazione, sbalzi d’umore, irritabilità.

Per recuperare vitalità, buon umore e energia una dieta variegata ed equilibrata associata a uno stile di vita sano sono un utile ed efficace rimedio.

Ma quali sono i cibi migliori da inserire nella nostra dieta?

Innanzitutto i cibi nervini ovvero quelli che stimolano il sistema nervoso centrale e periferico che contribuiscono a ritrovare benessere e a gestire il senso di stanchezza.

Caffè e sono sicuramente al primo posto fra gli alimenti energizzanti.

Il caffè e il tè contengono caffeina e teina, due sostanze denominate alcaloidi che stimolano il nostro organismo come un vero e proprio tonico.

Caffè e  garantiscono maggiore concentrazione, aumento delle energie e migliore prontezza di riflessi a patto di non esagerare con le dosi.

Guaranà (ricco di caffeina) e ginseng sono altri due alimenti energizzanti, il primo contrasta la stanchezza, il secondo rivitalizza l’organismo.

La frutta secca, ricca di vitamine e minerali, è un toccasana per il nostro organismo dai molteplici benefici: stimola il corpo, potenzia il cervello e combatte l’astenia. Abbinata al caffè ne esalta il gusto e ne completa l’aroma. (vuoi un’alternativa gustosa? prova il nostro croccante a base di frutta secca)

Infine affidatevi al rosso. Gli alimenti di colore rosso sono un concentrato di energia.

Pomodori, barbabietole, fragole, lamponi etc. etc. stimolano e migliorano la circolazione, sono fonti di potassio e magnesio (che se carenti causano spossatezza), sono potenti antiossidanti (contrastano invecchiamento cellulare), contengono vitamina C.