Alicudi e Filicudi: il lato selvaggio delle Eolie

6 luglio 2018

Alicudi e Filicudi, un angolo di paradiso incontaminato e selvaggio dove la modernità stenta ad approdare, preservandone fascino e atmosfera!



Alicudi e Filicudi sono due delle isole che compongono l'arcipelago delle Eolie di fronte alla costa messinese.

Un'isola per ogni esigenza, così le Eolie sono la meta perfetta per qualsiasi tipo di turismo.

Panarea, mondana e raffinata, Salina, selvaggia e mediterranea, Lipari, completa e turistica, Vulcano, salutare e rilassante, Stromboli, alternativa e spettacolare...

E poi Alicudi e Filicudi, le punte estreme dell'arcipelago, le meno turistiche e le più affascinanti, dove il progresso è volutamente lasciato ai margini del vivere quotidiano.

I piedi servono per spostarsi da un luogo all'altro e gli "scecchi" (gli asini) per trasportare i carichi pesanti, l'energia elettrica è arrivata da circa una ventina di anni, lo stile di vita è spartano e la natura comanda i ritmi quotidiani, incontrastata.

La presenza umana è solo una parte di uno scenario corale dominato da terra, cielo e mare che ne decidono le sorti. Quando maestrale e scirocco imperversano è impossibile avvicinarsi o allontanarsi da Alicudi e Filicudi.

In compagnia di...



La particolare fisionomia di queste due isole le rende destinazioni speciali non adatte a tutti.

Perfette per una fuga romantica in due, per una vacanza "detox" e solitaria o per un viaggio in comitiva in cerca di un ricongiungimento ideale con Madre Natura, Alicudi e Filicudi vi stregheranno plasmandovi al loro volere.

Sentieri naturali costellati da fichi d'India, ginestra e macchia mediterranea, spiagge di ciottoli collegate da tortuose mulattiere, mare blu trasparente con fondale basso perfetto per le immersioni, scogli imponenti di origine vulcanica e dall'aria mitologica, forgiati da acqua e fuoco...

Vicoli rivestiti di pietra lavica e tipiche case bianche terrazzate in stile eoliano sfidano la naturale ripidità delle due isole, facendosi strada fra ulivi e capperi fino alla sommità del vulcano.

Non mancano ovviamente occasioni di mondanità e luoghi di gusto e di specialità culinarie, ma sono solo un tassello del fascino di questi posti.

Gustando cosa...



Molte sono le specialità culinarie eoliane e molte delle sue prelibatezze hanno odori e sapori del mare.

Ma noi de ilcaffeitaliano.com amanti del caffè, non possiamo che suggerirvi una specialità al caffè, la granita siciliana a base di caffè accompagnata dalla brioche col "tuppo".

Un cremoso e fresco elisir di dolcezza che soddisferà il vostro palato grazie al connubio fra le aromatiche note di caffè e la scioglievolezza e delicatezza della panna, stemperate dalla consistenza della brioche.

Un'immersione di gusto che non dimenticherete facilmente... Scegliete di gustarla in una scenografica terrazza vista mare. Perdetevi fra infinito, azzurro a perdita d'occhio e rocce che sfidano le acque sovrastate da vulcani la cui randomica attività vi rammenterà la loro esistenza e maestosità.

0 commenti su “Alicudi e Filicudi: il lato selvaggio delle Eolie

Lascia un commento

Or comments without registering

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.