Caffè e sport: bene o male?

24 ottobre 2017

Bene, possiamo rispondervi a primo acchito, ma vediamo perché caffè e sport sono un binomio dagli esiti positivi.



Caffè e sport, c'è una relazione fra caffeina e prestazioni sportive? Sì, c'è, a tal punto che in passato il consumo eccessivo di caffè o di bevande a base di caffeina da parte di atleti professionisti era erroneamente considerato doping.

Oggi, grazie ad una maggiore consapevolezza su proprietà ed effetti della caffeina e ai risultati di esperimenti condotti in laboratorio, ne sappiamo un po' di più.

Lo studio su caffè e sport



Lo studio è stato condotto su un campione di soggetti di sesso maschile con un'età media di circa 22 anni. I partecipanti alla ricerca sono stati suddivisi in due gruppi, al primo gruppo hanno somministrato una dose di caffeina al secondo una dose placebo (senza caffeina).

I soggetti che avevano assunto caffeina hanno effettuato prestazioni sportive migliori sia in termini di maggiore elasticità muscolare che di maggiore resistenza fisica.

Perché il consumo di caffeina incide sulla prestazione sportiva



La caffeina contribuisce ad accelerare il consumo di grasso da parte del nostro organismo senza intaccare le scorte di glicogeno contenute nei muscoli e che sono incrementate dal consumo di carboidrati. Le scorte di glicogeno diventano una riserva utile e fondamentale per durare di più nelle fase finali dell'attività sportiva.

Secondo Terry Graham, docente di Biologia presso l’università di Guelph, il consumo di caffeina falsa la percezione della fatica, aumentando la resistenza degli atleti e influisce anche sull'efficienza muscolare.

"Diversi studi hanno provato la capacità della caffeina di migliorare le prestazioni, mostrando anche incrementi dal 10 al 15% in quelle di resistenza. Graham consiglia una certa prudenza nell’interpretare questi dati, perché si tratta soprattutto di ricerche svolte in laboratorio, non nella vita reale o nelle competizioni agonistiche. In ogni caso, i risultati sembrano notevoli." (fonte)

Un altro effetto positivo, anche se difficilmente monitorabile, è il massimo consumo di ossigeno che si traduce in una migliore ossigenazione del nostro organismo.

Quantità e consumo



Gli esperti sono abbastanza concordi nel definire quali sono i consumi ideali di caffeina: 4/5 mg per ogni kg di peso corporeo che, in un soggetto medio, equivalgono a circa 3 tazzine di caffè al giorno.

Esagerare sarebbe inutile perché aumenterebbe l'effetto diuretico della caffè sul nostro corpo e quindi una più rapida disidratazione con effetti negativi sulla prestazione.

 

0 commenti su “Caffè e sport: bene o male?

Lascia un commento

Or comments without registering

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.