Cina: tour fra le zone produttive di caffè

11 settembre 2018

La Cina, negli ultimi 20 anni, ha raddoppiato la produzione di caffè a scapito delle tradizionali piantagioni di tè ed anche il consumo interno è esploso. Scopriamo insieme le caratteristiche del caffè prodotto in Cina.



Le prime piante di caffè arrivarono in Cina alla fine del 19 secolo ad opera dei missionari francesi, ma il boom, dal punto di vista commerciale, esplode nell'ultimo ventennio del XX secolo quando l’ONU, la BCE e il governo della Cina pianificano insieme lo sviluppo di questo settore. L'intuizione fu corretta e, secondo i dati dell’ICO, la produzione ha avuto trend crescente fino a posizionare la Cina al 14° posto fra i produttori di caffè al mondo.

I numeri sono importanti, circa 1,8 milioni di sacchi di caffè prodotti, e sono molto probabilmente destinati a crescere.

Tre sono le principali zone di produzione del caffè: Yunnan, Fujian e l’isola di Hainan.

Nello Yunnan si produce il 95% del quantitativo totale di caffè cinese ed è di qualità Arabica, un'ottima qualità; nel Fujian e sull'isola di Hainan invece la produzione è di Robusta ed è pari al restante 5% della produzione totale.

I chicchi prodotti in queste regioni sono utilizzati dai più grandi produttori di caffè, come Illy, Lavazza e Nestlè, nelle loro miscele.

La quantità di caffè prodotta nello Yunnan è pari a quella di Kenya e San Salvador messe insieme. Oltre alla produzione, anche il consumo di caffè in Cina ha conosciuto notevole espansione, soppiantando quello del tè. Circa il 25% del caffè prodotto viene infatti distribuito all'interno del paese dove sono nate molte catene di caffetterie. Il caffè infatti è diventato uno status symbol, un fattore di affermazione di media e alta borghesia che vuole dimostrare di essere internazionale, alla moda e moderna.

Il terroir cinese



Per terroir (termine mutuato dal mondo enologico) si intendono le peculiarità del terreno di coltura, la tipologia di suolo, altezza e posizione, il livello di esposizione (ombra/sole) e il microclima presente.

Lo Yunnan è una zona collinosa che lambisce i confini di Laos, Vietnam e Myanmar, ed ha un clima ideale – caldo, umido, temperato - sia per la coltivazione del tè, ma anche del caffè. Le colline naturalmente terrazzate offrono un naturale insediamento per le piantagioni che non sono troppo esposte e che godono del giusto grado di calore e umidità.

Le piantagioni sono situate nella montuosa regione dello Yunnan, solcata dalle valli del Fiume Rosso e del Mekong.

Lo Yunnan è una varietà di Arabica che assicura una bevanda ricca, corposa e poco acida.

0 commenti su “Cina: tour fra le zone produttive di caffè

Lascia un commento

Or comments without registering

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.