Come si prepara il cappuccino?

10 ottobre 2017

Come si prepara il cappuccino? Come montare ad arte la crema di latte per un cappuccino "come al bar"?



Il cappuccino perfetto, soffice come una nuvola, dolce abbraccio che ci culla e contemporaneamente ci dona energia la mattina, è una delle bevande preferite dagli italiani e non solo, dopo il caffè.

Ma come si prepara il cappuccino? Come replicare quel complesso equilibrio fra dolce e aromatico? Come sposare la leggerezza del latte e la robustezza del caffè?

Esistono poche, ma fondamentali, regole e, dopo un po' di training, potrete diventare anche voi i "maghi del cappuccino".

Scelta degli ingredienti



Il primo fondamentale passaggio è quello di scegliere degli ingredienti di prima qualità.

Il latte è rigorosamente intero, serve infatti un latte corposo per una crema di latte veramente saporita e dalla giusta consistenza.

Il caffè invece va fatto leggermente allungato o come si dice in linguaggio tecnico "un caffè alto" per evitare che il suo aroma robusto prevalga sul latte. Che sia macinato, in grani, in capsule o in cialde siete voi a sceglierlo in base alle vostre preferenze.

Accessori



Servono:

  • un bricco, preferibilmente in acciaio inossidabile, con becco largo se siete dei principianti, con becco stretto e lungo se volete lanciarvi nella decorazione, chiamata latte-art

  • l'attrezzo per montare la crema di latte (se non è presente il getto di vapore nel modello di macchinetta che avete a casa)

Dosi



Le regole prevedono che un cappuccino a regola d'arte contenga:

  • 1/3 di caffè

  • 1/3 di latte

  • 1/3 di crema di latte

Tuttavia le dosi sono personalizzabili, ad esempio se amate i cappuccini chiari, con poco caffè, potrete dosare quest'ultimo a vostro gusto. Dopo un paio di tentativi troverete la miscela perfetta.

Accorgimenti per montare la crema



  1. Il latte deve essere freddo, preferibilmente conservato in frigo; la temperatura del latte influisce sia sulla qualità che sulla quantità della crema.

  2. Prima di inserire la lancia del vapore dentro il bricco lasciar fuoriuscire un po' di vapore in modo che fuoriescano anche i residui di acqua che annacquerebbero il nostro cappuccino

  3. Fondamentale l'inclinazione del bricco quando si aziona la lancia del vapore; il bricco non deve essere mai perpendicolare alla lancia, ma leggermente inclinato di 45° come se steste spillando birra in un boccale, in questo modo si creerà un vortice interno che riscalderà il latte in modo omogeneo

  4. La quantità di latte non deve mai superare la metà del bricco, quindi attenzione alle dimensioni del bricco!

  5. La lancia del vapore inoltre non deve mai toccare le pareti interne del bricco, ma va posizionata vicino ad una delle pareti e non al centro del bricco

  6. La lancia del vapore va posizionata mezzo centimetro al di sotto del livello del latte, motivo per cui bisogna progressivamente abbassare il bricco per far sì che la lancia rimanga poco sotto la superficie anche se il volume del latte cresce

  7. Quando il latte è cremoso e denso (non schiumoso) dare un colpetto leggero con il palmo della mano al bricco per eliminare eventuali bolle e poi far fare al bricco movimenti circolari (come si fa con un bicchiere di vino) per far amalgamare crema e latte


Fatto?

Adesso potete versare la vostra crema nella tazza in cui avevate versato la quantità di caffè desiderata.

Potete guarnire la superficie con polvere di cacao per soddisfare la gola o polvere di cannella per un aroma più speziato.

 

0 commenti su “Come si prepara il cappuccino?

Lascia un commento

Or comments without registering

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.