Il caffè delle donne di Widad Tamimi

1 giugno 2018

Il caffè delle donne di Widad Tamimi è un libro sospeso fra due mondi, molto diversi come le radici di Qamar, la protagonista, che vive gli inverni a Milano e le estati in Giordania. Due culture e due modi di vivere coesisteranno nel suo cuore e nella sua vita.



Il titolo



Il titolo Il caffè delle donne prende spunto dall'antico rituale delle donne arabe che, riunite, preparano uno speciale caffè aromatizzato al cardamomo. Un rituale magico che instaura fra di loro una connessione profonda fatta di intimità, condizione e confidenze. Il rituale è reso ancora più simbolico dalla lettura dei fondi delle tazze di caffè che svela i disegni della vita e i segreti del cuore.

La trama



Qamar, figlia di un profugo palestinese e di una donna dalle origini ebree, trascorre la sua vita a Milano e le sue estati in Giordania, in compagnia della nonna e della famiglia di origine. Una realtà e una cultura così diversa rispetto alla vita che è abituata a vivere in Italia grazie all'apertura dei genitori che si palesa quando, a 14 anni, diventa donna. Separata dagli amici e sottratta a qualsiasi contatto promiscuo, le viene insegnato a prendersi cura del suo corpo per offrirlo un giorno all'uomo prescelto. Entra a far parte quindi di un mondo di sole donne che condividono destino, vita, confidenze e segreti durante il rituale del caffè e della lettura dei fondi delle tazzine.

Molti anni dopo, un triste evento, ovvero un aborto, la spinge a riconnettersi alle sue radici e a ripensare a quanto le era stato svelato il giorno in cui fu il suo destino ad essere letto nei fondi di caffè.

La recensione



Ed è durante queste lunghe ore al femminile che viene introdotta all'antico, affascinante rituale del caffè: nonna, zie, sorelle, riunite nel salotto si scambiano confidenze, sorseggiano la bevanda profumata e si preparano a conoscere il destino. Solo una, ogni giorno, è la prescelta per l'interpretazione dei fondi da parte di Khalto Sherin, che sa leggere nel sedimento i segreti del cuore e del futuro. Anni dopo, di fronte al dolore di una maternità mancata, Qamar sentirà la necessità di recuperare le proprie radici e ripensare alle parole ascoltate il giorno lontano in cui lesse la propria vita nel sedimento. Scegliere gli ingredienti del proprio caffè, deciderne aroma e intensità, significa capire che gusto vogliamo dare alle nostre giornate: la protagonista di questo romanzo è una donna come tutte noi, alla ricerca della propria identità, del profumo che rende unica ogni vita. Quello di Widad Tamimi è un esordio originalissimo: una voce sicura, capace di illuminare con sguardo partecipe i diversissimi modi di essere donna oggi. Un romanzo intenso, diretto, sorprendentemente aromatico: come un indimenticabile caffè.

Fonte QLibri

La citazione



"A volte ci smarriamo in un labirinto intricato per il solo gusto di perderci la testa. Abbandoniamo l'ordine mentale e la leggerezza affascinati dall'ignoto. Si tratta di scegliere, tra il desiderio di vivere e quello di scavare. Puntiamo lontano, nella disperata ricerca di una perfezione impossibile e scivoliamo a terra incapaci di accettare la purezza della felicita'. Quello che ci e' piu' familiare e vicino ci appare banale e scontato. Lo ignoriamo disprezzandone la bellezza, lo rendiamo sterile e mediocre, ne sottovalutiamo l'autenticita'. Aspettiamo di perderlo per riconoscerne il valore".

"Espresso non e' il mio genere, ha ragione mia madre. E' troppo penetrante, quasi invadente. Ti sciocca e se ne va. Come al bancone del bar. Invece io ho bisogno di sedermi, lasciar scorrere i pensieri e fissare il mio equilibrio. La sorte ti tocca comunque, tanto vale affrontarla a colazione".

Citazioni tratte da Il caffè delle donne di W. Tamimi

0 commenti su “Il caffè delle donne di Widad Tamimi

Lascia un commento

Or comments without registering

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.