La bottega del caffè di Goldoni

21 luglio 2017

La bottega del caffè di Goldoni è un'opera breve, ma molto attuale. Parla della forza distruttrice delle bugie, ma anche del loro limite.



Il titolo



Perché La bottega del caffè di Goldoni? Attorno ad una tazzina di caffè avvengono molti eventi della nostra vita e, proprio partendo da questa riflessione, Carlo Goldoni decide di intitolare la sua opera "La bottega del caffè". La trama infatti ruota intorno alla bottega del caffè di Ridolfo, il punto di osservazione ideale dell'intrecciarsi delle vite dei protagonisti, un microcosmo in cui si alternano le dinamiche tra i personaggi.

La trama



La bottega del caffè di Goldoni è una commedia del 1750 (a dispetto della data, tratta argomenti molto attuali), scritta in prosa e divisa in tre atti.

E' una storia corale in cui si intrecciano le vicende di vari personaggi.

Ridolfo, il proprietario della bottega che tenta di salvare il suo matrimonio.

Don Marzio, celebre per le proprie calunnie e dicerie più o meno inventate.

Eugenio, giocatore d'azzardo sempre in perdita, e sua moglie Vittoria, virtuosa e paziente, che cerca invano di salvarlo.

Flaminio, un giovane torinese che si spaccia per nobile, che viene raggiunto dalla moglie Placida, ignara della sua finzione.

Lisaura, la ballerina, che spera di cambiare vita sposandosi, illusa da Flaminio.

Goldoni affida al bottegaio Ridolfo il ruolo di burattinaio di tutti i personaggi grazie al quale prevarrà il buonsenso e la pace.

La recensione



"L’estrazione sociale che interessa all’autore è la piccola e media borghesia, che incarna la quotidianità, la ritualità di gesti e situazioni che si ripropongono in scena come nella vita vera. Non a caso tutto si svolge intorno alla bottega del caffè, luogo di ritrovo di avventori abituali e di passaggio, collocato al centro della scena come punto di fuga da cui si ha la visione di tutta la piazza e degli edifici che l’attorniano".

Fonte ItaliaLibri

La citazione da rubare



"Le bugie sono per natura così feconde, che una ne suole partorir cento".

da La bottega del caffè di Goldoni

Vuoi spunti per altri libri da leggere? Leggi il nostro articolo sul romanzo di Simonetta Agnello Hornby "Caffè Amaro".

 

0 commenti su “La bottega del caffè di Goldoni

Lascia un commento

Or comments without registering

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.