Matematica in pausa caffè

22 settembre 2017

Matematica in pausa caffè è un libro di Maurizio Codogno e affronta un argomento serio e complesso come la matematica, applicandolo alla vita di tutti i giorni.



Titolo



E' lo stesso autore di Matematica in pausa caffè, Maurizio Codogno, a svelare da quale input ha preso forma il titolo. Le pause caffè sono un momento di condivisione e di relax, di solito in compagnia di persone con cui abbiamo feeling, ma non sono mai abbastanza lunghe da poter approfondire un argomento. Da qui l'idea di "alleggerire" un argomento per molti ostico come la matematica adeguandolo ad argomento da bar.

"Il 78,2 per cento degli italiani ritiene che la matematica sia “difficile”. Addirittura il 42 per cento di loro afferma di avere “paura della matematica”. Che dire, di fronte a questi dati? Una cosa è indubbiamente vera: la matematica a a a livello universitario è difficile. E allora? Anche preparare un cappuccino a regola d’arte non è affatto semplice, e io rimango stupito ogni volta che un barista versa il latte nella tazza e crea il disegno di una foglia o di un cuore. Io non saprei nemmeno da dove iniziare a fare qualcosa del genere: ciò non toglie che possa azionare la mia macchina per il caffè e prepararmi un cappuccino esteticamente non perfetto ma comunque più che onorevole al gusto".

Trama



Il libro dalle dimensioni contenute (126 pagine) è suddiviso in 5 sezioni che ci aiutano a comprendere quali siano le categorie di argomenti trattati e quanto poco abbiano a che fare con la teoria della matematica e molto con la pratica della vita. Ovvero come applicare i modelli che la matematica crea nella vita reale e trovarne beneficio.

Sezione 1: Aritmetica



Forse la più scolastica della sezione è l'unica che rimanda consapevolmente ai vostri trascorsi studi matematici e ci svela in poche pagine e con una scrittura molto pop misteri aritmetici che ci hanno afflitto nella nostra infanzia.

Sezione 2: Paradossi, probabilità e previsioni



Non sono altro che strumenti per fare ordine nella nostra vita e ricondurre eventi e imprevisti a categorie conosciute, comprensibili, rassicuranti e semplificativi.

Sezione 3: Giochi



Leggete la seconda citazione in basso e avrete chiaro di cosa stiamo parlando. Modelli matematici logici efficaci a spiegare interazioni sociali di gruppo. Un buon modo per sapere in anticipo da che parte soffia il vento ;)

Sezione 4: Andando in giro



Esempi di matematica applicata che incontriamo ogni giorno per strada.

Sezione 5: Computer e dintorni



Incontri e contaminazioni fra matematica e informatica.

Recensione dell'autore



E' lo stesso autore a recensirsi per aiutarci a comprendere l'efficacia della conoscenza per orientarci nella vita di tutti i giorni. Si sente più spesso parlare di una condizione diffusa ossia "analfabetismo funzionale", l'incapacità di comprendere il significato di un testo che non sia elementare. Quanto ci condiziona nelle scelte di tutti i giorni?

"Saper risolvere equazioni o calcolare integrali non ci serve a molto nella vita di tutti i giorni, e se proprio ci serve possiamo sempre prendere un computer e dargli in pasto la formula.

Se però non abbiamo un’idea qualitativa di cosa dobbiamo aspettarci, corriamo davvero il rischio che qualcuno sfrutti una massa di numeri e formule piazzati più o meno a caso per propagare una bufala, sfruttando l’innumeratezza (l’analfabetismo numerico) della gente. È da fine 2012 che circola su Facebook e altrove questo testo: «Ieri il Senato della repubblica ha approvato con 257 voti favorevoli e 165 astenuti il disegno di legge del Senatore Cirenga che prevede la nascita del fondo per i “parlamentari in crisi” creato in vista dell’imminente fine legislatura. Questo fondo prevede lo stanziamento di 134 miliardi di euro da destinarsi a tutti i deputati che non troveranno lavoro nell’anno successivo alla fine del mandato». Quanti di quelli che l’hanno letto e condiviso non hanno nemmeno sommato il numero di voti indicati, per accorgersi che erano più dei membri del Senato, o diviso la somma stanziata per i meno di mille parlamentari, per scoprire che ciascuno di essi avrebbe ottenuto più di 130 milioni? Di matematica ne serviva poca, di buon senso non molto di più: se la prima non vi spaventerà, sono certo che del secondo ne avete più che a sufficienza".

Fonte

Citazioni



"Vi siete mai chiesti quanta matematica c’è nei discorsi da bar, quando vi prendete un caffè con un amico?Code nel traffico, ascensori, Google, fogli A4, carte da gioco, dadi, file compressi, scommesse e molto altro: nella nostra vita quotidiana la matematica è ovunque".

"Ogni individuo partecipa con l’obiettivo di fare sempre la cosa che lo porti ad avere il massimo del guadagno possibile, in questo senso si comporta come un “intelligente ottimista”: cerca in tutti i modi di seguire la strategia che pensa sia più vantaggiosa per se stesso. Può accadere che durante il gioco emerga una condizione in cui ogni partecipante non abbia alcun incentivo a modificare la propria strategia, anche alla luce delle strategie attuate dagli altri. Questo è il punto di equilibrio di Nash: la presenza di un comportamento razionale e utile socialmente perché consente a tutti i giocatori di ottenere qualcosa, che al tempo stesso è nell’interesse di tutti i partecipanti".

0 commenti su “Matematica in pausa caffè

Lascia un commento

Or comments without registering

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.