Piazze d’Italia: Monteriggioni

25 agosto 2017

Monteriggioni è un borgo di origini medievali situato nel cuore della Toscana, sulle colline senesi, un capolavoro architettonico con un'atmosfera speciale.



In cerca di una destinazione ricca di fascino e storia nella quale trascorrere un weekend lungo a settembre? Monteriggioni riassume al meglio l'anima della Toscana: storia, cultura, natura, eccellenze eno-gastronomiche.

Il fascino di Monteriggioni era già noto nell'antichità tanto da ispirare a Dante una famosa similitudine con i Giganti collocati nell’Inferno, ne La divina commedia:

« [...] però che, come in su la cerchia tonda

Monteriggioni di torri si corona,
così la proda che 'l pozzo circonda
torregiavan di mezza la persona
li orribili giganti, cui minaccia
Giove del cielo ancora quando tona »
(Dante Alighieri, Inferno canto XXXI, vv. 40-45)

Situato nel cuore della Toscana, Monteriggioni venne costruito intorno al 1200, per volere del Podestà Guelfo da Porcari con intenti difensivi, essendo strategico punto di osservazione e di controllo della via Franchigena.

Oggi è un'incantevole meta turistica ed è il punto di partenza ideale per immergersi nelle meraviglie della campagna toscana, degustando le eccellenze del territorio e ammirando l'armonia paesaggistica delle colline senesi, dove natura e intervento dell'uomo convivono felicemente arricchendosi l'un l'altra.

Dopo aver visitato Monteriggioni, infatti, potete facilmente raggiungere San Gimignano, famosa per le sue torri gentilizie, Colle val d'Elsa, patria di cartiere e cristallerie e Siena, una città unica, per un tour storico alla scoperta della civiltà etrusca e della culla del Medioevo e del Rinascimento.

Oppure percorrere i luoghi del Chianti, Castellina in Chianti, Radda in Chianti, Gaiole in Chianti e Castelnuovo Berardenga attraverso strade panoramiche che vi faranno innamorare della campagna toscana e fermate nelle più famose cantine dove degustare vino, olio, formaggi, patrimonio dei sapori di questa regione.

In compagnia di...



Famiglia e/o amici.

Se avete figli sarà un modo per far conoscere loro una parte importante della storia italiana e rivivere le nozioni studiate sui libri.

Calpestare il selciato tipicamente medievale, percorrere dall'alto la cinta muraria come gli antichi guerrieri di vedetta, perdervi nei vicoli fra le case di pietra e le botteghe artigianali, visitare il museo di armi antiche vi farà fare un salto indietro nel tempo a tal punto da sentire il rumore degli zoccoli dei cavalli e lo sfrigore metallico delle armature dei cavalieri.

Amici o figli sono appassionati di videogiochi? Allora potrete stupirli spiegando loro che alcuni dei luoghi di Assassin's creed, quelli in cui si svolgono le gloriose imprese di Ezio Auditore, sono stati creati ricostruendo digitalmente proprio Monteriggioni.

Gustando...



Accomodatevi in uno dei ritrovi in piazza Roma, scegliete un tavolo dove la cinta muraria si apre lasciandovi intravedere uno scorcio della campagna e delle colline che si estendono a perdita d'occhio e ordinate un bicchiere di Chianti e un tagliere di formaggi. Il gustoso equilibrio di sapori abbinato all'unicità della location vi garantiranno uno stato di beatitudine.

E se non avete voglia di salato, potete gustare un caffè tipicamente toscano, la cui miscela è creata unendo caffè e polvere di cacao o la focaccia di Ripolano, un dolce tipico della provincia senese a base di mandorle e di caffè.

In cerca di ispirazione per altre location? Clicca QUI

      

0 commenti su “Piazze d’Italia: Monteriggioni

Lascia un commento

Or comments without registering

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.