Piazze d’Italia: Santarcangelo di Romagna

23 marzo 2018

Santarcangelo di Romagna è un affascinante borgo medievale in provincia di Rimini, luminoso e ricco di storia fra i suoi vicoli, misterioso e intrigante nelle sue viscere, sottoterra.



Abbiamo scelto, fra i tanti, 3 motivi per visitare Santarcangelo di Romagna:

- lo spirito, quello godereccio, goliardico e caloroso, della Romagna tradizionale, interpretato senza copione da luoghi e persone

- il fascino del borgo medievale con i suoi palazzi nobiliari, le case borghigiane e le fortificazioni storiche, i vicoli e le stradine pedonali lastricati di luminosa pietra arenaria, un fascino così evidente da averle fatto meritare il titolo di Città d’arte

- il fitto reticolo di grotte, granai, luoghi di culto e vie di fuga percorribili sottoterra, scavate nel tufo che raccontano la storia di Santarcangelo  e sono visitabili con l’ausilio di una guida del luogo che saprà raccontarvi la storia meno conosciuta di questi luoghi. Decorati finemente in alcuni casi, spogli e angusti in altri i luoghi sotterranei di Santarcangelo di Romagna sono una forte testimonianza della storia del paese.

In compagnia di...



Santarcangelo di Romagna è un luogo versatile, adatto a diverse tipologie di turismo. Dall’interesse storico e architettonico che questi luoghi riservano alla natura armonica e selvaggia ricca di itinerari per chi ama il trekking e la mountain bike (ci sono sentieri sassosi perfetti per chi ama la bici) al turismo enogastronomico in una regione, l’Emilia Romagna, famosa per le sue prelibatezze culinarie e unicità del territorio.

Ascoltare i racconti appassionanti delle guide che vi conduranno con perizia ed entusiasmo nel dedalo di grotte e cunicoli, mura sotterranee che hanno visto la storia svolgersi lì attorno, dagli assedi medievali ai bombardamenti durante le guerre mondiali, vi restituirà un carico di emozioni incredibile che non dimenticherete, che appassionerà grandi e piccoli.

Gustando...



Scegliete uno dei tanti piccoli ritrovi tipici del centro storico nei tanti vicoli di pietra decorati dalle geometrie di vasi di piante e fiori, sceglietene uno che vi lasci intravedere uno scorcio dell’imponente Rocca Malatestiana che domina il paese, gustate l’allegro silenzio che vi circonda, assaporate il vostro caffè espresso insieme ad un dolce tipico della tradizione romagnola, il porcospino, un’alternativa al classico tiramisù che vi lascerà senza parole, grazie al sapiente incontro fra burro, caffè, cacao e mandorle tostate. Proprio quest’ultime danno il nome a questa specialità perché, usate per decorare l’esterno, sembrano richiamare proprio gli aculei di un porcospino.

0 commenti su “Piazze d’Italia: Santarcangelo di Romagna

Lascia un commento

Or comments without registering

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.